martedì 13 dicembre 2016

Bear Grylls people..

e' piu' di un anno ormai.. ogni mattina alle sei su discovery max (ora DMAX) vedevo Bear Grylls nelle sue avventure in solitaria in giro per il mondo. il tipo sopravvive in qualsiasi cazzo di posto lo lasciano, mangiando merda, bevendo urina (non sempre sua), facendo insomma ogni genere di cosa (non necessaria, perche' cmq a volte ci prova gusto lui!) per portare un'altra volta il culo a casa.. e questo lo posso solo che rispettare. e prendo appunti.. tanti appunti! 
questo perche'? ovviamente perche' ho la fissa di scrivere, ok, ma specie perche' con i tempi che corrono, di guerre, terrorismo islamico e digitale, apocalissi zombie e virus cannibali, mi sembra meglio farsi un minimo di cultura primitiva su come accendere un fuoco senza accendino, trovare acqua e depurarla, montare trappole e seguire tracce, montare rifugi e conoscere piante buone e cattive.. cose che, se domani mancasse la luce a tutti, io so gia' cosa fare mentre gli altri stanno li a disperarsi e a piangere.. ahahahah.. in casa tengo uno zaino con sacco a pelo, fornello da campeggio, coltello, barra di magnesio, kit depurazione acqua, cordame fino e lenza con ami.. giusto per.. perche' quando succedono le disgrazie, succedono senza tanti avvisi.. 
o meglio, a volte le avvisaglie si avevano gia' da tempo, ma la gente pare non accorgersi mai, fino all'ultimo istante.. io credo sia piu' una forma istintiva di ignorare allegramente i problemi fino a che non ci arrivano tra capo e collo.. ma siamo fatti cosi, no? che ci vuoi fare..??
insomma io vi dico: non so voi, ma io un pensierino a queste cose ce lo faccio, ogni tanto.. lo spazio che occupa uno zaino da "pronta fuga" non e' poi molto.. ed un'oretta di Bear Grylls o Matt Graham la settimana, puo' comunque aiutare piu' di quanto crediate! ;)

Nessun commento: