venerdì 3 luglio 2009

conseguenza della crisi

chiavari è una cittadina tranquilla, non succede mai niente.. per un agente di polizia od un carabiniere, il massimo dell'azione consiste nel fermare un ragazzino e trovargli un po' di fumo in tasca.. chiavari è borghese dentro, con più istituti bancari che negozi di alimentari.. e non stò certo esagerando!

verso le tre e un quarto di questo pomeriggio ero appena sceso in piazza cavour, dove passa il bus per sestri levante, che mi porta al lavoro (prima mi servivo del treno, ma in questi giorni preferisco evitare ferrovie e ferrovieri). proprio in fronte alla fermata degli autobus c'è una banca, tanto per cambiare.. la san paolo. oggi, appostati sulla porta d'entrata, c'erano due carabinieri, con la gazzella parcheggiata proprio nello spazio riservato all'atp.. per loro il divieto di sosta e di fermata non esiste, si sà.. all'inizio non dò più di tanta importanza a quell'insolita situazione, ma quando entro dal tabacchino per prendere il biglietto del bus e sento parlare due vecchiette di una banca rapinata.. faccio 2+2. rapina alla san paolo?? ma dai..

torno alla fermata e comincio ad osservare i carabinieri ed il movimento di persone tutto intorno: cazzo, è vero, alcuni dei figuri che entrano ed escono dalla banca hanno la pistola infilata alla cintola.. sbirri in borghese, anti-rapina credo. poi prendo il mio bel bus ed arrivo in agenzia. accendo il pc e dò un'occhiata alle notizie in rete: solo un trafiletto ad opera del secolo XIX, che riferisce di quanto accaduto.. poco prima dell'ora di chiusura, intorno alle 13.00 di oggi, due motociclisti con il volto coperto dai caschi si sono introdotti nella banca e l'hanno rapinata, accaparandosi un bottino ancora da definire. la fuga in moto ha permesso ai due di volatilizzarsi, prima ancora che il lungo braccio della legge posasse la tazzina del caffè ed accorresse sul luogo del misfatto. immagino il rodimento di culo che tormenterà i tutori chiavaresi dell'ordine per i prossimi giorni.. magari cominceranno a battere il territorio alla ricerca degli ignoti motociclisti ma, data la scarsa competenza in materia di rapine e furti di cui possono vantarsi qui in riviera, sarà un'impresa mica da poco.. l'unica possibilità che potrebbero avere, polizia e carabinieri, di arrestare i colpevoli, sarebbe una immane botta di culo, tipo un posto di blocco che, casualmente, ferma uno dei due che stava tornando a casa per cena, o qualcosa del genere..!
volete il consiglio di un cretino, cari agenti? lasciateli perdere, i rapinatori di banca.. è un crimine senza vittime! quando sono le banche a rapinare noi, non muovete un dito.. allora perchè darsi tanto affanno per una simile inezia, tanto più che le assicuratissime agenzie della san paolo verranno prontamente rimborsate della perdita. tranquilli che, per un fatto del genere, il direttore della filiale non perderà certo il sonno!

Nessun commento: