domenica 21 giugno 2009

ad ogni passo pestano una merda!

non sò se la situazione varia da regione a regione, o se è solo qui in liguria che il servizio ferroviario fa cagare?! spero sia un fenomeno circoscritto, magari legato alla passione per il risparmio di noi indigeni..  ma non ci credo poi tanto. innafidabili e disorganizzate, le ferrovie dello stato.. inaffidabili e disorganizzate! il personale sgarbato (fatta eccezione per le nuove capotreno fighette che, oltre ad essere un piacere da guardare, cercano pure di risultare simpatiche), le carrozze sucide, le porte che restano bloccate, i ritardi e le soppressioni, le multe astronomiche.. ma a questo, oramai, ci si è fatto un po' il callo. quello che invece mi ha fatto salire la merda al cervello è un altro fatto, che a molti parrà meno rilevante ma a me causerebbe non pochi problemi: dal 14 di giugno è entrato in vigore l'orario estivo di trenitalia, poco differente rispetto a quello invernale, ma con almeno una piccola modifichina che, per come la vedo, è una cazzata madornale! quella squadra di artisti della pianificazione ha deciso di eliminare dal programma il treno che passa da genova brignole a mezzanotte e venti, partito da albenga, direzione la spezia centrale. è l'ultimo treno per chiunque debba fare ritorno in riviera dopo mezzanotte, quello seguente parte dopo le cinque del mattino, perciò se lo perdi ti tocca dormire in stazione, o se al limite hai soldi da buttare, puoi affittare una stanza in qualche pensioncina. ma io soldi da buttare non ne ho! così, la notte tra il 13 ed il 14, entro in stazione a sturla che sarà mezzanotte e un quarto, il treno passa ai 26, faccio il biglietto (ah ah ah!) e controllo l'orario per vedere a che ora sarei arrivato a casa.. hanno già messo l'orario nuovo, che prontezza, che efficenza.. aspetta un momento.. qui il treno non c'è più! vado a vedere subito sul monitor delle partenze.. lì c'è ed è segnato in ritardo di 10 minuti. ansia.. la voce non lo ha ancora annunciato, nemmeno il ritardo, niente. forse appunto perchè è tardi, limitano il casino nelle ore notturne.. spero proprio sia così! aspetto anche quei 10 fottutamente interminabili minuti e.. per fortuna il treno arriva. ho pensato che magari le nuove modifiche dell'orario estivo sarebbero entrate in vigore dal mattino del 14 e non dalla mezzanotte.. andata bene per stasera. salgo a bordo e chiedo subito al capotreno delucidazioni in merito. "scusi, ma da domani questo treno sarà soppresso o rimarrà in orario??" ma quello mi dà le spalle, si dirige verso la cabina del macchinista ed entrando gli dice: "ce n'è un altro che si lamenta".. la solita simpatia..

ieri notte mi ritrovo a brignole, mezzanotte appena scoccata, controllo prima il tabellone elettronico ed il treno c'è, 00.20 per sestri levante al binario 3. poi, per sfizio, vado a dare un'occhiata al cartaceo, pensando che magari avessero solo eliminato qualche stazione intermedia (quinto, quarto e sturla, ad esempio, perchè a volta lo fanno..) da lì è stato depennato. cazzo, lo anno fatto veramente! però poi il treno arriva in orario e allora riprovo a chiedere spiegazioni. nessuno sà che ne sarà di quel dannato treno, nessuno. sono al corrente della situazione ma non gli è ancora stato comunicato nulla di ufficiale. tra l'altro, uno di coloro cui l'ho chiesto, mi ha risposto che anche per lui sarebbe un problema non poterne disporre più, dato che con quel treno  può tornare a dormire a casa, quando finisce il turno ad un'ora tarda. ma allora perchè eliminarlo? alla gente è utile e non è nemmeno improponibile come orario.. azzarderei a definirlo il treno "più prezioso della sera". 

dunque, per come la posso interpretare, è una situazione di indecisione, questa. volevano tagliare qualche spesuccia e hanno deciso di sforbiciare un lembo essenziale, hanno fatto una gran cazzata.. ma pare se ne siano presto resi conto, così la direttiva resta immutata, per il momento. giorno per giorno viene comunicato al personale se quel treno dovrà partire oppure no, giorno per giorno vengono date istruzioni.. ma per quanto si dovrà andare avanti così, nell'incertezza del domani? perchè risulta tanto complicata una delibera in merito? inaffidabili e disorganizzate, le ferrovie dello stato.. inaffidabili e disorganizzate..

3 commenti:

Sabrine ha detto...

I treni fanno un po' schifo ovunque, giusto qualche giorno fa mi sono trovata di fronte una povera signora anziana che, fidandosi del bigliettaio, è salita su un treno diretto per una stazione che attualmente era chiusa... Così la poveretta invece di metterci 45 minuti con la vettura sostitutiva, s'è trovata ad affrontare 5 ore di viaggio... Scandaloso direi...

Saluti!

Verde83 ha detto...

E tu pensi che trenitalia funzioni così?Da anni sono pendolare per Firenze e ti cito un caso solo per farti capire come è la faccenda almeno da Firenze ad Arezzo: io sono stato su di un treno che HA SBAGLIATO STRADA. Doveva andare ad Arezzo, verso sud, ci siamo ritrovati a Rifredi (nord) ed il treno è tornato indietro. Arriviamo alla stazione di campo di marte (5 minuti da santa maria novella, da dove eravamo partiti) con 50 minuti di ritardo. Penso ti basti per rincuorarti.

Wilson (ويلسون) ha detto...

sbagliare strada su rotaia.. questa davvero mi mancava!