venerdì 15 maggio 2009

telecomunicazzoni!

quello che traspare, quello che ti è consentito vedere, è sempre e solo il lato "presentabile" delle cose. il loro biglietto da visita è lo spot, la pubblicità e tu li conosci esclusivamente per quello. è il mezzo con cui ti entrano in casa ogni giorno, senza averne alcuna autorizzazione.. abbiamo installato milioni di cassettine per la pubblicità cartacea fuori dai nostri condominii ed altrettante targhette "minatorie" tengono alla larga piazzisti e testimoni di geova dai nostri portoni. allora mi sorge spontanea una riflessione: perchè non possiamo usare la stessa tecnica per allegerire l'etere dalle tonnellate di merda che l'ostruisce? abbiamo questo "impalpabile dono del cielo" che sono le frequenze, ma lasciamo che vengano utilizzate per promuovere prodotti di cui non abbiamo bisogno e personaggi con cui abbiamo nulla da spartire. intanto, sciacalli affamati, generano il desiderio nelle persone mediante sottigliezze psicologiche.. così ti sbattono in faccia una figa di un metro e ottanta e tu cominci ad odiare il tuo culo e lo vedi sempre più grasso, decisamente sformato.. troppo diverso da quello della figa di un metro e ottanta! e le creme "anti-età", che potrei ancora comprendere per una donna.. ma adesso le vogliono anche gli uomini. e poco alla volta passi dai boxer al perizoma senza nemmeno sapere perchè! non esiste più la mascolinità, come non esiste più la femminilità. è tutto un miscuglio di gay e trans-gender, sadomasopedofilia, necrofilia, nani al guinzaglio e ragazzette che montano il cavallo dalla parte sbagliata.. ed avere una "ordinaria" identità sessuale è diventato tabù. ti piace la figa? sei vecchio amico, aggiornati! non posso credere che l'ideale di bellezza si incarni in modelle anoressiche che di carne addosso ne hanno poco o niente, non posso credere che venga preso ad esempio di virilità un metrosessuale palestrato che piange se si sbuccia un ginocchio, non posso e non voglio crederlo. tu non arriverai mai alla soddisfazione, come non arriverai mai alla felicità, perchè nel momento in cui crederai di avercela fatta, ti imporranno centinaia di altre necessità e si ricomincerà da capo. è questo il trucco, un semplice circolo vizioso. e tutto ciò funziona solo perchè sei tu che decidi di dare ascolto a loro! tutto si regge su questo particolare. è un castello di carte e basta che tu abbia la volontà di destarti dal torpore in cui vivi per fare sì che crolli rovinosamente. e bada che io non sono contrario a globalizzazioni e liberi mercati, purchè nel fare le cose si adoperi un minimo di buon senso, purchè il fine ultimo sia stare bene tutti e non rovinarci l'esistenza per un pugno di dollari in più.. il discorso internet è importante, anche se a molti non pare così: nel nostro paese l'informazione viaggia quasi esclusivamente sulle frequenze mediaset e rai (ovvero dalla testa di berlusconi, alla testa tua) generando una situazione di (più o meno velato) monopolio. internet, invece, è più come uno spazio autogestito, dove ognuno dice la sua e se quello che dice si rivela una stronzata, miliardi di altri individui (il contraddittorio) lo mandano a cagare subito! per questo fà paura alla brigata di mr.B.. ed è sempre per questo che cercano sistematicamente di porre dei paletti che limitino al minimo la libertà di azione e di espressione della rete, con leggi da dittatura comunista, loro che con i comunisti ce l'hanno menato allo sfinimento! così, tu vedi abatantuono che ti mostra come si può essere una famiglia felice abbonandosi a telecom italia, mentre alle tue spalle la linea telefonica nazionale cade a pezzi e nessun "manager" ci investe due lire per metterci almeno una pezza.. siamo così, noi: una maggioranza di persone di poco conto che preferiscono una rassicurazione, piuttosto che la sicurezza vera e propria.. e ci siamo scelti un governo che, più che mai, fà al caso nostro! 

se avete cinque minuti di tempo, date un'occhiata a questo video: l'ho trovato sul blog di beppe grillo e spiega piuttosto bene lo stato delle telecomunicazioni nel nostro bel paese. da domani, la pubblicità di abatantuono, la vedrete con occhi diversi! statemi bene..


Nessun commento: