mercoledì 20 maggio 2009

forse non tutti sanno che.. (e forse a nessuno frega..!)

mentre gli altri bambini praticavano tutti sport divertenti, di squadra, di contatto, io facevo la mia solita "toccata e fuga a rotazione".. mi spiego: il primo sport che mi ricordo di aver provato è il nuoto, più che altro per imparare a stare a galla.. subito capii che non era la mia strada e passai al calcio. tempo sei mesi mollai anche il calcio, stavolta perchè soffrivo d'asma e mia madre era ossessionata dalla mia salute, così "basta calcio perchè sudi!".. un annetto di fermo e poi ci riprovai con il judo, ma fare migliaia di capriole senza poter tirare neanche un calcio nel culo.. volevo l'azione, cazzo e per fare bruce lee il judo serviva a poco! allora qualche lezione di tennis, ma si correva troppo.. poi (non mi ricordo e non capisco affatto perchè..) di nuovo judo.. poi un po' di basket che tutto sommato mi aveva quasi convinto. ho resistito tre o quattro anni che, per i miei standard, era un periodo incredibile! credevo quasi di aver trovato quello che faceva al caso mio, ma anche questa volta.. ciccia. tutto 'sto preambolo per arrivare al cavallo, o "equitazione" se preferite. mia madre ed il mio patrigno s'erano presi la fissa perchè un loro amico aveva aperto un maneggio e ci aveva fatto provare a fare un giro in groppa, così.. tempo qualche mese capitò un occasione di questo bestione argentino, un po' scontroso e poco adatto alle gare ma, se avesse i cingoli, lo scambiavi per un carroarmato.. e come lo avevano chiamato? bambi. e vabbè, fattostà che per un sette/otto anni feci il piccolo cowboy ed ebbi anche la mia buona dose di soddisfazioni: bambi è una bestia stupenda e col tempo diventò un altro, tanto che imparò un casino di roba nuova che mai avrei sperato di potergli far fare. ci feci anche un po' di gare regionali ed ho ancora un fottinaio di coppette e coccarde nell'altra stanza.. poi però, compiuti quattordici anni arrivò il motorino, scuola e compagnia nuove, qualche cannetta.. ed anche il capitolo equitazione finì. daltronde sai, il mantenimento di una bestia di 600 kg non è una spesuccia trascurabile, seppure nel posto in cui lo tenevo si spendevano cifre ragionevoli. e poi è un animale, è vivo, si affeziona lui e mi affeziono io.. per trascurarlo tanto vale trovargli qualcuno che lo tenga bene! e così fu. qualche settimana fa mi sono arrivate queste sue foto via mail. pare in salute, no? dovrebbe stare vicino a reggio-emilia, almeno credo.. che dire? vi ho un po' tediato con questa inutile parentesi della mia esistenza, ma questa sera non avevo voglia di farmi del sangue marcio pensando a quel che combina il mio amato premier con le ragazzine, o a quello che dice dei giudici che emettono sentenze a lui poco gradite.. quindi.. dormite sonni tranquilli, se riuscite!

Nessun commento: