venerdì 29 maggio 2009

e poi dicono dei comunisti..

voglio chiarire da subito una cosa importante: non sono comunista! dico questo perchè in italia si fà presto a definire comunista chi non simpatizza per la destra.. ok, ma la maggior parte di coloro che odiano il nano e la sua gente, odia anche quella che si celebra come "opposizione", come querce, ulivi, margherite.. come esponenti del pd. gli unici ostacoli che berlusconi e compari incontrano in parlamento, sono tonino e veronica, ormai.. soprattutto veronica. fattostà che col passare delle legislature, i rossi, hanno assunto carattere mitologico, fino ad estinguersi totalmente. sbiaditi ricordi di militanti, pugni chiusi e finanziamenti dalla grande madre russia. quella del comunismo è una filosofia affascinante, perciò ha generato parecchi illuminati intellettuali. un'idea che sarebbe anche condivisibile per certi aspetti.. ma è un'idea basata sull'utopia dell'uguaglianza tra esseri umani, dell'omogeneizzazione di necessità, pensiero, aspirazioni, stile di vita. immaginaci tutti in fila innanzi ad un presidio, procedendo un passo alla volta per ricevere la giornaliera razione di pane ed altri viveri. io però oggi non ho quasi fame, quindi decido di conservare il pane per domani. ecco: ora sono un capitalista! e domani, quando i compagni si accorgeranno del mio surplus di cibo, cominceranno a covare leggeri risentimenti ed il desiderio di accumulare anch'essi, partendo da un pezzo di pane per giungere chissà fino a dove.. un principio vanificato da inezie del genere è destinato ad avere vita breve e la storia ce lo ha chiaramente dimostrato! i fascisti invece si ostinano a resistere e col tempo stanno affinando le proprie strategie di propaganda, così da camuffare (velatamente o meno) i propri intenti da lupo, sotto fanciullesche mantelline rosse. ed imperversano con campagne diffamatorie rivolte contro l'eterno bolscevico rivale.. comunisti che, come orchi delle fiabe, mangiano i bambini e ne sputano le ossa, comunisti che governano con regime dittatoriale, comunisti che espropriano, non riconoscendo il diritto di proprietà privata.. eppure, questo fatto dell'esproprio, non è prerogativa esclusivamente rossa: sul blog di grillo, potete trovare una sezione intitolata "salva il tuo conto corrente dallo stato". risparmiatori che lasciano in custodia alle banche o alle assicurazioni i propri risparmi, convinti che nel tempo vedranno incrementati i propri possedimenti grazie agli interessi.. grazie alla pazienza. meglio la gallina domani, penseranno.. e qui entra in gioco lo stato. indebitato fino al collo, mette mano ai cosiddetti "depositi dormienti", quelli che non vengono destati dal torpore per almeno una decina di anni. capitali espropriati, prelevati da conti correnti selezionati, per andare a sanare le pecche del sistema economico nazionale, ovviamente all'insaputa dei diretti interessati. se poi per caso il cittadino dovesse accorgersene, potrebbe certo recuperare il proprio denaro, ma solo intervenendo per tempo e mediante iter burocratici tanto complessi quanto poco trasparenti! oramai la libertà non sappiamo più cosa sia, non ne ricordiamo il profumo e neppure la sgargiante tonalità. e poi hanno anche la faccia come il culo di parlare dei comunisti! cornuti e mazziati, ecco cosa siamo.. cornuti e mazziati!

giovedì 28 maggio 2009

italia annozero

il posto era veramente fuori mano, tanto che ad un certo punto ho cominciato a pensare di aver sbagliato strada.. 27 maggio 2009, marco travaglio a pieve ligure per la presentazione del nuovo libro "italia annozero", ore 21 presso polisports. polisports.. io credevo di dover cercare un palazzetto, zona centrale, magari con la fila di gente fuori che aspettava di entrare. tutto l'opposto. pieve è tutta lì, ci metterò un secondo a trovare il posto, basterà tendere l'orecchio e sentire da dove vengono gli applausi.. la faccio sempre troppo facile! chiedo informazioni a due vecchietti, i quali mi indirizzano su per una stradina stretta e tutta curve. la fiducia non è al massimo ma ci si prova, tutt'al più si torna indietro. e saliamo.. saliamo.. cazzo, su di qua non si vede un cane, lo sapevo.. e tra una madonna e un cristo.. ma dai, ci siamo! il posto è questo, sento la voce di marco e ci sono i vigili, perciò è questo.. ma il palazzetto? polisports è un nome adatto ad una struttura sportiva organizzata, hi-tech.. ma per la gente di pieve il polisports è nient'altro che un simil-campo da calcio a cinque, con vicino un chioschetto ed un fabbricato che sembra tipo gli spogliatoi. vabbè, il posto non sarà all'altezza della situazione, però non mi dispiace: è "alla mano" e si può fumare perchè sei all'aria aperta. non chiedo altro! e poi c'è la gente.. il campo è pieno ma riusciamo a trovare un buco e ci sediamo in terra. l'appuntamento era alle nove, noi abbiamo poggiato il culo in terra che mancava un quarto alle undici! cane fino all'ultimo, io.. però fino a mezzanotte e mezza è andato avanti a raccontare e cazzo se ne ha alzata di polvere!! quando parla è magnetico, non puoi levargli gli occhi di dosso. è coinvolgente ciò che descrive, ma è altrettanto coinvolgente lui, la sua esposizione dei fatti.. ed ogni tanto ti ci scappa pure una risata, che male non fà. per chi segue i passaparola o annozero, i temi non saranno suonati certo come novità: da noemi a mills, da dell'utri a de magistris, genchi.. l'abruzzo e la monnezza di napoli. poi qualche domanda dalla gente. la roby mi diceva: dai, fagli una domanda anche tu, dai.. chiedigli qualcosa.. e cosa gli puoi chiedere a travaglio?? ne avrei a decine, di domande e dubbi! e poi quando parla è talmente esauriente che.. cioè, ti dà già le risposte senza che tu abbia tempo di formulare gli interrogativi. qualunque domanda mi sembrava stupida, priva di rilievo e di interesse. il mio obiettivo (oltre che assistere alla presentazione del libro) era solo uno: un suo video-saluto da postare qui sul blog, così da poter fare il figo con gli amici, io che c'ho travaglio che mi dice "ciao".. mica roba da tutti i giorni! così, quando ormai la serata si stava avviando a conclusione, ho aspettato che scemasse la fila di gente che voleva l'autografo sul libro e.. beh, questo è il risultato..


mi sarebbe piaciuto filmare l'intero appuntamento ed avevo optato per pieve proprio perchè ci sarebbe stata meno gente che al palazzetto di genova (lo stesso giorno, alle 17, zona cancelli porto antico), quindi più tranquillità ed una miglior visibilità per le riprese.. la sera prima avevo menato il cazzo a ciappe affinchè mi prestasse la sua fotocamera che aveva memoria a sufficenza ed una rispettabilissima qualità delle immagini, solo che.. quel cane non aveva pensato a ricaricare le batterie! cia', è tutta colpa tua, lo sai??!! scherzo dai, tanto ci sarà stato di sicuro qualcuno più sveglio di me che avrà ripreso tutto e che, presto, lo metterà in rete per il bene comune. intanto guardatevi questa breve sequenza (il meglio che ho potuto fare, con il mio obsoleto cellulare) giusto per farvi un'idea della serata.. statemi bene.

importante: tra le altre cose, travaglio, ha annunciato l'imminente realizzazione de "il fatto" (o "il fatto nuovo") testata giornalistica che vedrà la luce nei prossimi mesi e che conterà sulla collaborazione di molti tra i più scomodi giornalisti italiani. per il momento stanno sondando la risposta popolare per tracciare le linee guida e rendersi conto di quale potrebbe essere il budget di cui disporre, anche perchè, a quanto detto da marco, si tratterà dell'unico prodotto editoriale italiano a non elemosinare finanziamenti dal governo! era ora, cazzo.. "è libero mercato e se vedremo che mancherà la domanda, non saremo certo noi ad imporre l'offerta!".. "passate parola".

lunedì 25 maggio 2009

italia che paghi i favori che fai.. a sua "altezza"


in rai succede che quando si vanno a trattare argomenti sensibili si scatena sempre un putiferio! indignazione.. e la ragione di tale indignazione è sempre la stessa: "rai è una televisione pubblica ed è scandaloso che si spenda denaro dei contribuenti per stipendiare sovversivi e disinformatori! chi paga il canone non vuole certo assistere a questo genere di spettacoli".. magari spostano una virgola o, tutt'al più, cambiano una o due parole, ma la scusa è sempre questa. con le stesse parole hanno allontanato biagi, santoro, luttazzi.. hanno oscurato "raiot" di sabina guzzanti, subito, alla prima puntata.. e secondo loro la gente non è affatto interessata alle opinioni di questi "nemici della democrazia", preferendo magari vespa, il tg1, o piuttosto il gioco dei pacchi. loro sanno bene cosa la gente pretende dalla televisione pubblica.. il problema è che la gente che non lo sà! raiot, per citare un esempio, ha visto dati d'ascolto stratosferici, specie per la seconda serata, che non smettevano più di crescere.. e sarebbe stata una vera e propria miniera d'oro per le casse della rai! ogni dirigente con un minimo di cervello avrebbe potuto sfruttare la situazione per vendere gli spazi pubblicitari al miglior offerente e fare un po' di cassa per la propria malconcia azienda, invece.. hanno ben pensato di liquidare al volo il programma, adducendo motivazioni inventate sul momento, come quella del timore per le probabili querele. potevamo anche crederci, non fosse che (lo sà anche il mio cane) quando uno dice cose vere e documentate, la querela non può avere ripercussioni. e sabina aveva detto esclusivamente cose vere e documentate. così la rai ha letteralmente sputato su milioni di euro di pubblicità, che tanto poi si potrà rifare sui cittadini, perciò non è stato un grave danno.. lo schiaffo morale, ancora più sonoro, arrivò poi quando la guzzanti riuscì ad organizzare la "messa in onda" della seconda puntata, riunendo amici e collaboratori per uno spettacolo trasmesso in contemporanea in teatri e piazze di tutto lo stivale, con la gente a fiumi che si picchiava per riuscire ad assistervi! il consiglio di amministrazione di un'azienda dovrebbe operare per il bene della stessa, ma quello di rai decise di remare contro, ovviamente in direzione degli interessi di partito. e poi non si capisce perchè, tra canone e spot, la televisione pubblica italiana resti sempre con le pezze al culo! ma torniamo a noi.. quello di santoro (uno a caso) è un uso "criminoso" del pubblico servizio..? la gente che paga per usufruire di questo servizio non vuole assistere a spettacoli del genere..?? ora ve lo dico io qual'è il servizio che l'italia paga pur non volendo usufruirne: rete4. la storia la saprete già, presumo e se non la sapete, potete trovarla qui sul mio blog. rete4 è un canale abusivo, è lo squatter che occupa casa vostra senza averne diritto alcuno! ma rete4 continua indisturbata a trasmettere e lo fà sulle frequenze che spetterebbero ad europa7 (di stefano) da anni. e questa interminabile attesa, oltre che stress ed ulcera, ha causato ingenti perdite economiche all'imprenditore abruzzese.. perdite che nessuno mai gli rimborserà, seppure la ragione e la legge siano dalla sua parte. colpa del nano e della sua propensione per le leggi "salvaculoallultimominuto", certo. ma è anche colpa dell'agcom, che dovrebbe ergersi a garante per l'assegnazione e la gestione delle limitate frequenze dell'italico etere.. il problema qual'è? semplice: l'agcom è un organismo nominato di partiti. insomma, parlare di conflitto di interesse mi pare esageratamente riduttivo! l'immagine simbolo del marcio in questa vicenda è quella di berlusconi che si auto-firma il decreto "salva rete4" di fronte a fotografi e giornalisti.. pochi dittatori, nella storia, hanno avuto la faccia come il culo per compiere un simile gesto! ad oggi, nonostante le sentenze della corte di cassazione e della corte costituzionale, rete4 non si è ancora mossa da dove stava: schiacci il 4 sul tuo telecomando e ci trovi sempre fede. l'unica voce che si sia fatta realmente sentire è stata quella della corte del lussemburgo, la quale ha duramente criticato la mancata osservanza delle leggi comunitarie da parte del nostro paese. l'italia, per questo motivo, dè stata condannata ad un'ammenda di 130 milioni di euro, da versare ogni anno nelle casse europee, fino a che persisterà questa ignobile situazione e ci si adeguerà alle leggi ed ai regolamenti dell'unione. in sintesi: noi, lo stato, paghiamo tutti gli anni 130 milioni di euro (dal 2006) per permettere a mr.B di continuare ad occupare le frequenze del povero di stefano, con la più inutile delle sue tre emittenti! lui incassa miliardi di pubblicità dai big spender e noi ce la prendiamo intercooler!! parlano di crisi, tagliano fondi ad istruzione e forze dell'ordine, tutto per mantenere emilio fede e per non privare gli anziani del tenente colombo. e poi hanno ancora il coraggio di tirare in ballo santoro e travaglio??!! è rete4, l'unica emittente "pubblica" che realmente pesa sui contribuenti.

breve riflessione: rete4 gliela paghiamo noi.. i quotidiani glieli paghiamo noi ("quotidiani" è un po' azzardato come termine, diciamo "organi di partito").. arcore l'ha arraffata per due lire.. a mantenere il suo tenore di vita, quasi quasi, basta uno stipendio da call-center! 

ora che và di moda..

ultimamente, su facebook, vedo che tanti utilizzano funzioni che traducono il proprio nome in ideogrammi cinesi e giapponesi. se vi interessa sapere come possa risultare la traduzione, anche in lingue come arabo, thai, etc.. potete scendere giù, in fondo alla pagina del mio blog: al termine delle barre video di youtube c'è un traduttore multilingue. è differente da quello in cima perchè, invece di tradurre l'intera paginata, lo fà con le singole parole. una volta tradotto il vostro nome, lo copiate e ve lo incollate dove vi pare. anche se, normalmente, certi caratteri (come quelli arabi) non sono supportati dalla rete europea, con il "copia e incolla" si riesce ad aggirare l'ostacolo.. io, ad esempio, l'ho utilizzato per il profilo, qui sul blog. buona.

thanx to

dal resoconto settimanale di shinystat (grande servizio!) mi sono reso conto del fatto che.. qualcuno lo legge il mio blog! non me l'aspettavo, sinceramente.. si tratta di poche visite, una trentina al giorno quando và bene, ok.. però è un dato che mi ha fatto estremamente piacere! a questo proposito devo ringraziare di cuore la sardegna, regione con il maggior numero di contatti in assoluto.. zona cagliari, sud dell'isola, per esattezza. le uniche parole in sardo che conosco sono "pillittu" e "nieddu", pronunciate nella stessa frase, ovviamente.. perciò "grazie" ve lo devo dire in italiano. ora ci ho piazzato pure il traduttore di google e, se continua così, farò richiesta al provider per avere anche la traduzione "italiano-sardo sardo-italiano".. esisterà un programmatore in grado di farlo, no?! da qualunque parte dell'italia o del mondo, fatevi sentire! lasciatemi commenti, insulti, numeri di telefono.. fate quel cazzo che vi pare ma fatemi sentire che ci siete sempre, se no poi ci sono quei giorni che mi prende lo sconforto e penso di non stare nemmeno a scrivere.. se l'impegno è destinato ad uno scopo, questo blog terrà aperto ancora a lungo.. grazie di nuovo. 

domenica 24 maggio 2009

se non li conoscessi..

sembrerebbero due poveri coglioni che aspettano l'autobus.. vedi, quello con la mano alzata gli fà cenno di fermarsi..

poesia.. perfezione.. è riduttivo.

"..la gente dà buoni consigli, sentendosi come gesù nel tempio.. la gente dà buoni consigli, se non può dare cattivo esempio.."

espropriati ed esproprianti

di questi tempi si parla tanto di funambolici ponti sullo stretto e di infrastrutture ad alta velocità di cui il nostro paese, a quanto si dice, avrebbe un impellente bisogno. quando confindustria chiama, il governo risponde! fiumi in piena, di denaro pubblico, allattano al seno i grandi imprenditori italici.. poverini, mica possiamo chiedere loro di spendere i propri risparmi, dobbiamo finanziare, aiutare.. lo facciamo per alimentare il mercato del lavoro! e sticazzi, sono tutti manager con il grano degli altri! e intanto, mentre i più vengono tenuti all'oscuro, nascono progetti di nuove autostrade come funghi. uno di questi riguarda proprio genova e la nostra riviera di levante: la gronda. un nuovo asse autostradale che si propone di decongestionare il traffico della A12, A26 ed A7.. in poche parole, vorrebbero aggiungere un'autostrada che colleghi il tigullio ed i comuni del suo entroterra, con genova ed i giovi, fino ad arrivare su a milano. il fatto è che il percorso di questa nuova opera si snoderebbe all'interno di un territorio estremamente ingrato come quello ligure, comportando così una serie di traforamenti ed altri stupri ambientali costosissimi.. per non parlare del tratto di gronda (quello di ponente) che passerebbe proprio fra le orecchie dei genovesi, come già fu per il viadotto morandi. avete presente? è quello che si passa da genova ovest, direzione ventimiglia. quello per la cui costruzione si sono dovute letteralmente amputare porzioni di palazzine. quello il cui smog ricade su sampierdarena, il cui traffico tiene svegli molti abitanti della zona. in più, la nuova gronda, dovrebbe passare ancora più rasente sui palazzi genovesi.. fate voi. per il momento, le "good news" sono due: la prima, pare manchino i fondi per realizzare l'intera mostruosità, quindi, potrebbe essere che si decida di realizzare solo la sezione di ponente dell'opera (che si divide in tre sezioni, tra ponente, levante e superiore). seconda, la discussione in ambito di urbanistica dovrebbe basarsi sul modello francese di "dibattito aperto" o "dibattito pubblico", che vedrebbe la partecipazione anche della cittadinanza, almeno di quella coinvolta nel progetto e, pertanto, soggetta ad esproprio di terreni ed abitazioni. daltronde, quando lo stato decide di realizzare una di queste grandi opere "vitali per il paese", il cittadino può ben poco contro questa infame arma dell'esproprio. un augurio: che non dobbiate mai leggere il vostro nome negli elenchi degli espropriati! buona.


ps: almeno sapere che finisca tutto in gestione allo stato e non in concessione, in regalo a benetton!

sabato 23 maggio 2009

?

è irrilevante ai fini pratici. non è utile alla sopravvivenza. la filosofia ci fà sentire più umani, ad un livello superiore rispetto alle bestie da cui discendiamo. è una sorta di auto-affermazione, una dichiarazione di intelligenza. è tante cose, ma di certo non si tratta di uno strumento utile ai fini della conservazione della specie! domandarsi se il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto, può tenerci la mente impegnata per qualche tempo, ok.. ma quale differenza fà, quando si giunge ad una conclusione piuttosto che ad un'altra? l'unico dato rilevante è la quantità di acqua che il bicchiere contiene. al limite, considerare quanto io abbia bisogno di bere. mezzo pieno o mezzo vuoto che sia, quando lo berrò, mi leverà lo stesso la sete e me la leverà nella medesima quantità. sia io stato ottimista o pessimista, adesso starei bevendo traendone il medesimo piacere. senza questo genere di seghe psicologiche la vita ci risulterebbe molto meno stressante, ne sono convinto.. però, in effetti.. complicazioni ed interrogativi le danno decisamente più colore!

esiste veramente il nemico?

è il regionale che passa da genova sturla alle 21.17 per scaricarmi a chiavari circa un'ora più tardi. è il treno delle mignotte, quello. e non stò servendomi di un eufemismo, davvero, sono proprio prostitute. prostitute che partono da piazza principe alla volta della nostra pudica riviera. è un treno sporco, malconcio, forse anche perchè coloro i quali si dovrebbero occupare della pulizia dei vagoni, ritengono che non valga poi tanto la pena di ripulire un convoglio destinato ad ospitare, per lo più, prostitute ed extracomunitari.. che magari non pagano nemmeno il biglietto.. non ne vale proprio la pena, che se ne stiano nel sucido "come a casa loro".. chissà, magari la società che ha in appalto le pulizie dalle fs è gestita da leghisti.. magari da dirigenti stile borghezio, chi lo sà, ma stò un po' divagando, non è questo il punto. che nelle fs (o trenitalia che dir si voglia) ci sia del marcio in abbondanza è cosa oramai nota! torniamo un po' indietro.. a sturla salgo e mi metto comodo. è sabato sera, quindi un po' di gente c'è. il viaggio scorre lento, perchè quello è uno di quei regionali che si fermano ovunque, anche dove non dovrebbero.. e si và.. a questo punto è quasi passata un'ora e ci fermiamo a zoagli. la prossima è chiavari, la mia, solo che il treno non accenna a chiudere le porte.. passa più o meno un quarto d'ora ma finalmente si riparte: un guasto ad una porta, penso, oppure un semaforo rosso.. ma quando ci fermiamo a chiavari non gli dò già più peso. si aprono le porte e scendo. alzo lo sguardo e noto che, poco più in là, ci sono due poliziotti e due carabinieri. dunque realizzo: il controllore si è preso con qualcuno senza biglietto, magari verso le ultime carrozze, quelle dove si sistemano sfattoni e zoccole. infatti gli agenti cominciano a costeggiare il convoglio, diretti verso la coda.. ed il capotreno con loro, intento a ragguagliarli.. solo che c'è qualcosa che non mi torna: i due poliziotti hanno entrambi lo sfollagente pronto in mano (e fino a qui, posso capire..), uno dei carabinieri è a mani nude, ma il suo compagno.. ha in mano la pistola d'ordinanza.. ??.. cazzo si, ha già la pistola alla mano quello.. e mentre si avvicina furtivo all'ultimo vagone, fa anche segno alla gente di levarsi alla svelta! chi cazzo hanno trovato su quel vagone, un infame serial killer? un terrorista furioso?? sveglia signori, siamo a chiavari mica nel bronx! se il capotreno non ha lividi, è cosciente ed è stato in grado di telefonarvi, non mi pare proprio il caso di estrarre l'arma! per di più per un biglietto non pagato.. cosa fai mi spari? fattostà che la gente si era fermata a guardare e vociferava e si aspettava di assistere magari ad un conflitto a fuoco, o almeno a qualche pugno in faccia.. gli sbirri sono all'entrata della carrozza di coda e stanno per entrare. spunta la testa di un punkabbestia, alto e secco, con il cane e il carabiniere lo tira giù dal treno in un modo che faceva pensare fosse lui la minaccia, ma non era così. infatti subito appresso era scesa anche la sua ragazza, anche lei punkabbestia, anche lei alta e secca, anche lei col cane e vedevo che li lasciavano passare. così aspetto ancora. cazzo, a questo punto mi stà salendo un pochino di suspance, anzi, ho un livello di curiosità che potrei non dormirci stanotte, quindi voglio sapere cosa accidenti è successo! passa ancora qualche minuto e finalmente riappaiono gli agenti, accompagnati dal "misterioso pazzo armato che minacciava la sicurezza di treno e viaggiatori": quattro prostitute senegalesi, incazzatissime ma armate solo di borsette, che bestemmiavano addosso a poliziotti e carabinieri, riservandone una buona dose anche al capotreno! tutto questo casino per quelle poverette? ok, magari il controllore voleva i biglietti e loro non li avevano.. magari voleva farle scendere e loro non potevano tardare al lavoro.. magari lui s'è scaldato e loro lo hanno minacciato.. magari.. ma la pistola?? vedi che quegli altri hanno già in mano il manganello, siete in quattro, cosa cazzo tiri fuori subito la pistola?! qui in riviera succede mai niente, posso capire che alcune teste calde abbiano bisogno di sparare a qualcuno, ogni tanto.. ma allora ti fai trasferire nelle province dove veramente hai bisogno di un'arma, perchè quando provi a chiedere i documenti a qualcuno ti sparano addosso! e lì ti potrai divertire a giocare a "indiani e cowboys" tutti i giorni, così da appagare l'aspirante "agente spaccarotella" che è in te.. 


io parlo con il cuore in mano, a coloro che sono entrati a far parte delle forze dell'ordine per un'ideale, una passione che non sia mero bisogno di affermare la propria autorità con la pistola.. e dico solo questo: quando fermate qualcuno, quando pattugliate le strade, quando infilate il casco e vi schierate compatti contro i cortei, come nel 2001 a genova.. ricordate sempre da quale parte state, ricordate sempre chi è colui dal quale provengono i vostri ordini, ricordate sempre chi è il vero nemico.. ma soprattutto, fermatevi un attimo a riflettere: esiste veramente il nemico? 

venerdì 22 maggio 2009

questo fà male al paese


.. mi vergogno.. è vergognoso.. questa povera ragazza è bersagliata.. è interessante notare come riesca a sembrare realmente convinto di ciò che dice: povera noemi.. povera noemi? quella non aspettava altro, dai.. tempo due giorni e l'etere era già intasato di foto del suo culo e questo mi viene a dire "povera noemi"??!! sai quante ce ne sono di noemi che scannerebbero la madre per avere la sua stessa fortuna? milioni. e tutti i giorni sgomitano per avere, ognuna, il proprio minutino di notorietà. non prenderci per il culo anche su queste cose.. capisco ancora le menzogne sulle tue beghe legali, ma anche sulle stupidate non lo accetto! vergogna.. mi vergogno.. è vergognoso.. l'italia mi vuole bene.. a questa domanda non rispondo.. all'estero leggono solo i titoli che inneggiano allo scandalo.. forse nessuno glielo ha detto, ma esistono centinaia di giornalisti americani, inglesi, francesi, tedeschi, spagnoli, marocchini, giapponesi.. che si occupano esclusivamente delle vergogne italiane e lo fanno in maniera libera ed indipendente, poichè non sono schierati nè con pdl, nè con pd.. e se tutti questi giornalisti stranieri scrivono tanto e male di berlusconi, è solo perchè lui, di materiale becero, gliene fornisce davvero in quantità!

è solo un altro esempio

è inutile, non è materia sindacabile, questa: è la solita strategia dei servi del padrone, la solita arma che adoperano nel momento in cui capiscono che la discussione si stà spostando verso fatti che si preferisce restino taciuti. non ho idea di chi sia quella donnetta in tailleur che "si rifiuta di andare avanti, se questi sono i toni della trasmissione" ma poveretta.. che pena mi fà! anche perchè, almeno, una volta i servi erano obbligati dal proprio status a rendere servizio al padrone. oggi sembra quasi che ne godano, non vi pare?

errata corrige

come mi è stato giustamente fatto notare, il link per "the football addict" è http://thefootballaddictchannel.blogspot.com.. buona!

giovedì 21 maggio 2009

infame complotto

tale sallusti, giusto ieri, teorizzava una segreta alleanza tra obama e gorbachev.. e chi poteva mai essere la vittima di questi loschi maneggi? indovinato. proprio lui, il nostro buon presidente! infatti, secondo l'illustre giornalista di cui sopra, barack e gorbachev starebbero costituendo un'asse di collaborazione per erigere un muro che vada ad ostacolare la sincera amicizia nata tra berlusconi e l'attuale presidente russo putin (avete presente putin, vero? quello che era a capo dell'fsb, quello che quando un giornalista lo critica rimane vittima di qualche fatale incidente.. avete presente??). la prima domanda che mi passa per la testa sarebbe: ma perchè mai? ce lo vedete obama che perde il sonno assieme a mikahil, per escogitare strategie anti-nano da attuare il giorno seguente?? su putin potrei anche capire: lui si che è un soggetto potenzialmente pericoloso! servizi segreti, omicidi su commissione.. litvinienko.. quello è putin. ma berlusconi? si, ok, ha alcuni mafiosetti che gli girano per casa, truffa quà e ruba là, ma non è certo a livello del compagno vladimir! lo stimato sallusti s'è preso l'aspirina con la coca-cola, per come la vedo io..

mai lo vedrete in tv!

è un documentario realizzato con estrema cura, molto approfondito ed illustrato chiaramente. dagli albori ai giorni nostri, dai pianobar al consiglio dei ministri.. rapporti strettamente confidenziali con individui anche meno raccomandabili di lui, mausolei personali, leggi ad personam.. c'è tutto! lo trovate su www.vedogratis.com nella categoria "documentari". fidatevi, vale la pena vederselo. 

una storia italiana

ghedini non conosce la vergogna!

è una delle tante tecniche messe appunto negli anni, in seguito alla valanga di catodiche figure di merda collezionate, dagli associati al popolo della libertà provvisoria: difendere l'indifendibile, senza uno straccio di ragionevole argomentazione, ciarlando a ruota libera sopra al proprio interlocutore, in modo che la calca di discorsi non permetta la comprensione da parte di chi assiste. è l'unica arma che hanno, poveri ometti, quella di soffocare logica e verità! se il confronto si svolgesse ordinatamente, tipo botta e risposta, lo spettatore si accorgerebbe che alla domanda scomoda non corrisponde mai una risposta attinente (spesso neanche una risposta qualsiasi..) e allora verrebbe presto svelato il giochetto. invece così, evitando che la gente possa farsi un'idea del reale svolgimento dei fatti, si dà solo vita a quella che dall'esterno può sembrare nient'altro che una zuffa televisiva! sempre meglio passare per attaccabrighe che per contamusse, pensano loro.. e se poi ci metti che tutto ciò avviene nel salottino di vespa.. è meglio un morto in casa che un ghedini a porta a porta!

consigliato da wil

per gli appassionati di calcio ho da segnalare un blog neonato che recensirà partite da tutto il globo: the football addict (che lo trovate all'indirizzo http://thefootballaddict.blogspot.com). è nuovissimo, appena inaugurato con un post sulla finale di coppa uefa. dateci un'occhiata perchè merita, inoltre ho dato una mano nell'impostazione grafica, perciò.. 

mercoledì 20 maggio 2009

forse non tutti sanno che.. (e forse a nessuno frega..!)

mentre gli altri bambini praticavano tutti sport divertenti, di squadra, di contatto, io facevo la mia solita "toccata e fuga a rotazione".. mi spiego: il primo sport che mi ricordo di aver provato è il nuoto, più che altro per imparare a stare a galla.. subito capii che non era la mia strada e passai al calcio. tempo sei mesi mollai anche il calcio, stavolta perchè soffrivo d'asma e mia madre era ossessionata dalla mia salute, così "basta calcio perchè sudi!".. un annetto di fermo e poi ci riprovai con il judo, ma fare migliaia di capriole senza poter tirare neanche un calcio nel culo.. volevo l'azione, cazzo e per fare bruce lee il judo serviva a poco! allora qualche lezione di tennis, ma si correva troppo.. poi (non mi ricordo e non capisco affatto perchè..) di nuovo judo.. poi un po' di basket che tutto sommato mi aveva quasi convinto. ho resistito tre o quattro anni che, per i miei standard, era un periodo incredibile! credevo quasi di aver trovato quello che faceva al caso mio, ma anche questa volta.. ciccia. tutto 'sto preambolo per arrivare al cavallo, o "equitazione" se preferite. mia madre ed il mio patrigno s'erano presi la fissa perchè un loro amico aveva aperto un maneggio e ci aveva fatto provare a fare un giro in groppa, così.. tempo qualche mese capitò un occasione di questo bestione argentino, un po' scontroso e poco adatto alle gare ma, se avesse i cingoli, lo scambiavi per un carroarmato.. e come lo avevano chiamato? bambi. e vabbè, fattostà che per un sette/otto anni feci il piccolo cowboy ed ebbi anche la mia buona dose di soddisfazioni: bambi è una bestia stupenda e col tempo diventò un altro, tanto che imparò un casino di roba nuova che mai avrei sperato di potergli far fare. ci feci anche un po' di gare regionali ed ho ancora un fottinaio di coppette e coccarde nell'altra stanza.. poi però, compiuti quattordici anni arrivò il motorino, scuola e compagnia nuove, qualche cannetta.. ed anche il capitolo equitazione finì. daltronde sai, il mantenimento di una bestia di 600 kg non è una spesuccia trascurabile, seppure nel posto in cui lo tenevo si spendevano cifre ragionevoli. e poi è un animale, è vivo, si affeziona lui e mi affeziono io.. per trascurarlo tanto vale trovargli qualcuno che lo tenga bene! e così fu. qualche settimana fa mi sono arrivate queste sue foto via mail. pare in salute, no? dovrebbe stare vicino a reggio-emilia, almeno credo.. che dire? vi ho un po' tediato con questa inutile parentesi della mia esistenza, ma questa sera non avevo voglia di farmi del sangue marcio pensando a quel che combina il mio amato premier con le ragazzine, o a quello che dice dei giudici che emettono sentenze a lui poco gradite.. quindi.. dormite sonni tranquilli, se riuscite!

martedì 19 maggio 2009

mauro coruzzi alias platinette

"l'uomo che sussurrava ai cavalli.. dei pantaloni!"

lezione di vita

"se caghi sotto la neve, pure se fai la buca e poi la copri, quando la neve si scioglie la merda viene sempre fuori" (thomas milian)

roba da pazzi!

girovagando su youtube ho trovato materiale interessante a proposito di questa disciplina chiamata "pen spinning".. lo facevo anch'io a scuola, come antistress, ma questi sono veri e propri fenomeni! e pensare che sono ragazzini..

appuntamento fisso

da qualche settimana, oltre ai passaparola di marco travaglio, c'è un altro appuntamento interessante. si tratta di poca roba, una decina di minuti al massimo, non come la mezz'oretta dei passaparola, ma la fonte è sempre il blog di grillo: si chiamano "grillo 168" e sono brevi riassuntini della catastrofe che non vogliono farci vedere. quello di oggi è particolarmente stimolante, ma il mio consiglio, se avete un po' di tempo da dedicarvi, è di andare sulla pagina youtube "staffgrillo" e recuperare al più presto ciò che vi siete persi! grillo 168. se poi la vostra sete di sapere non sarà placata, potrete sempre fare una full-immersion di travaglio, guardando dal primo all'ultimo episodio di quella che ormai è diventata una "saga" e che, ieri, ha compiuto il suo primo anno di vita: il passaparola appunto. perchè, se l'informazione non informa, tocca farlo per conto nostro!

lunedì 18 maggio 2009

altre belle notizie

a quanto pare, con il nuovo decreto sulla sicurezza (sarebbe più corretto "rassicurazione"), verrà introdotta l'ennesima puttanata: le multe saranno più salate se prese dopo le dieci di sera. ad esempio, una guida in stato di ebbrezza passerà da 6000 euro a 9000. poi, per i neo-patentati saranno cazzi ancora più amari! la chiamano "variante temporale" o qualcosa del genere. fattostà che quando uno pensa che peggio di così non possa andare.. beh, loro sono sempre due passi avanti e sanno bene come fare a sorprenderti.. contento di aver votato per il nano?? 

cosa vorresti sapere?

se ti capitasse l'opportunità di conoscere il tuo futuro nel dettaglio, tutta la tua vita da domani fino all'ultimo dei tuoi giorni.. se potessi conoscere giorno, ora e modalità della tua morte.. 

il futuro è già scritto. è sempre stato così. per quanto tu possa sforzarti di cambiare il corso degli eventi, non riuscirai mai a deviarne il naturale cammino. questo perchè ogni creatura ed ogni entità, ogni forza, sono tutti condizionati dalla propria natura. se potessimo creare una macchina così evoluta e complessa, da essere in grado di calcolare le energie e le infinite varianti che ne condizionano le interazioni.. allora non avremmo  bisogno della sfera di cristallo. 

poi mi ringrazierete..

se qualcuno ha l'abbonamento a mediaset premium, lo disdica! se qualcuno si è messo in casa la tv on demand di alice (on demand, ok, ma è tutto a pagamento, cazzo!) , disdica immediatamente anche quello! per chi ha sky.. beh, chi ha sky può anche tenerselo, anzi.. e questo almeno per due ragioni: primo, perchè non stà dando soldi a berlusconi o a tronchetti-provera.. secondo, perchè comunque su sky c'è parecchia roba valida che altrove non si riesce a trovare, spesso neppure sul web. perchè stò dicendo questo? semplice, perchè un amico mi ha messo a conoscenza di un sito che rende un gran bel servizio alla comunità: migliaia di film, in italiano ed in lingua originale, appena usciti nelle sale o classici difficili da reperire, serie tv complete, cartoni animati e film hard.. tutto gratis, scegli quello che ti pare e te lo guardi, senza bisogno di iscriverti o di registrarti.. hai 72 minuti di visione, poi 54 minuti di fermo, poi altri 72 minuti di visione e così via.. che poi esiste un trucchetto per evitare di dover attendere i 54 minuti e potersi vedere subito altra roba, ma poi se ne riparlerà. il sito in questione, lo si trova all'indirizzo www.vedogratis.org e da lì troverete tutti i titoli ed i relativi link. per lo più, vedogratis, è un ponte che ti collega ai vari siti sui quali sono stati caricati i film. molti link ti indirizzano a megavideo, molti altri a veoh, youload (duckload), zipd, movshare..  la questione dei 72 minuti, per esempio, riguarda solo i link di megavideo, mentre per gli altri sarà necessario munirsi di un divx player, che lo trovate su divx.com, gratuitamente, se non lo avete già. vale la pena provarlo, fidatevi! ieri, per dirne una, ho visto "angeli e demoni", quello che è uscito al cinema un paio di giorni fà. se no stò riguardandomi lost dalla prima puntata e, quando sarò riuscito a terminare l'impresa, ho già messo gli occhi su "la piovra", anche quello completo, dalla prima all'ultima puntata. boh, vedete un po' voi. a me questo vedogratis piace e, dato che ultimamente non ho certo soldi da spendere tra cinema e dvd.. insomma, provatelo. poi magari mi ringrazierete..

troppo stanco per dormire..

sono state versate più lacrime per le preghiere esuadite, che per quelle ignorate. ogni tanto si sente dire.. tipo: attento a ciò che desideri perchè c'è il rischio che si avveri. ora come ora, se mi chiedessero di esprimere un desiderio, è probabile che non saprei da dove cominciare.. finchè si tratta di "materiale" non ci sono complicazioni, ma se entriamo in ambito di "intangibile", beh.. certo, chiedere soldi a valanga sarebbe forse la cosa più sensata, anche perchè il denaro non è fine a se stesso, bensì un mezzo tramite cui poter soddisfare svariate esigenze.. però certe cose non le puoi comprare e di solito sono proprio quelle di cui senti più il bisogno. sai, quando il desiderio è uno soltanto, devi stare attento a giocartelo con intelligenza. ma come il denaro riesce (a volte) ad appagare lo spirito, esistono anche qualità dell'intangibile che hanno influenza sul materiale.. dunque si potrebbe desiderare un'intelligenza che, se sfruttata in maniera adeguata, rechi vantaggi anche economici. o anche solo la buona volontà di alzarsi ogni mattina del resto della mia vita, per andare a lavorare.. come fanno le persone degne di stima.. magari operai in qualche fabbrica, ogni giorno uguale a quello precedente. ad un pigro idiota come me, farebbe decisamente del bene! mah.. ad ogni modo è piuttosto inutile porsi problemi del genere, tanto nessun genio uscirà mai da una lampada, per esprimere anche solo uno dei miei desideri. ma capite bene che sono le cinque meno venti, del mattino ed io farei meglio ad andare a dormire. magari poi mi sogno il genio della lampada.. buonanotte a tutti.

venerdì 15 maggio 2009

saggezza in pillole


"il modo migliore per misurare la temperatura ad un bambino è per via rettale, perchè offre due vantaggi: misura la temperatura del bambino e, soprattutto, gli fà capire da subito chi comanda!" (daniele luttazzi)

telecomunicazzoni!

quello che traspare, quello che ti è consentito vedere, è sempre e solo il lato "presentabile" delle cose. il loro biglietto da visita è lo spot, la pubblicità e tu li conosci esclusivamente per quello. è il mezzo con cui ti entrano in casa ogni giorno, senza averne alcuna autorizzazione.. abbiamo installato milioni di cassettine per la pubblicità cartacea fuori dai nostri condominii ed altrettante targhette "minatorie" tengono alla larga piazzisti e testimoni di geova dai nostri portoni. allora mi sorge spontanea una riflessione: perchè non possiamo usare la stessa tecnica per allegerire l'etere dalle tonnellate di merda che l'ostruisce? abbiamo questo "impalpabile dono del cielo" che sono le frequenze, ma lasciamo che vengano utilizzate per promuovere prodotti di cui non abbiamo bisogno e personaggi con cui abbiamo nulla da spartire. intanto, sciacalli affamati, generano il desiderio nelle persone mediante sottigliezze psicologiche.. così ti sbattono in faccia una figa di un metro e ottanta e tu cominci ad odiare il tuo culo e lo vedi sempre più grasso, decisamente sformato.. troppo diverso da quello della figa di un metro e ottanta! e le creme "anti-età", che potrei ancora comprendere per una donna.. ma adesso le vogliono anche gli uomini. e poco alla volta passi dai boxer al perizoma senza nemmeno sapere perchè! non esiste più la mascolinità, come non esiste più la femminilità. è tutto un miscuglio di gay e trans-gender, sadomasopedofilia, necrofilia, nani al guinzaglio e ragazzette che montano il cavallo dalla parte sbagliata.. ed avere una "ordinaria" identità sessuale è diventato tabù. ti piace la figa? sei vecchio amico, aggiornati! non posso credere che l'ideale di bellezza si incarni in modelle anoressiche che di carne addosso ne hanno poco o niente, non posso credere che venga preso ad esempio di virilità un metrosessuale palestrato che piange se si sbuccia un ginocchio, non posso e non voglio crederlo. tu non arriverai mai alla soddisfazione, come non arriverai mai alla felicità, perchè nel momento in cui crederai di avercela fatta, ti imporranno centinaia di altre necessità e si ricomincerà da capo. è questo il trucco, un semplice circolo vizioso. e tutto ciò funziona solo perchè sei tu che decidi di dare ascolto a loro! tutto si regge su questo particolare. è un castello di carte e basta che tu abbia la volontà di destarti dal torpore in cui vivi per fare sì che crolli rovinosamente. e bada che io non sono contrario a globalizzazioni e liberi mercati, purchè nel fare le cose si adoperi un minimo di buon senso, purchè il fine ultimo sia stare bene tutti e non rovinarci l'esistenza per un pugno di dollari in più.. il discorso internet è importante, anche se a molti non pare così: nel nostro paese l'informazione viaggia quasi esclusivamente sulle frequenze mediaset e rai (ovvero dalla testa di berlusconi, alla testa tua) generando una situazione di (più o meno velato) monopolio. internet, invece, è più come uno spazio autogestito, dove ognuno dice la sua e se quello che dice si rivela una stronzata, miliardi di altri individui (il contraddittorio) lo mandano a cagare subito! per questo fà paura alla brigata di mr.B.. ed è sempre per questo che cercano sistematicamente di porre dei paletti che limitino al minimo la libertà di azione e di espressione della rete, con leggi da dittatura comunista, loro che con i comunisti ce l'hanno menato allo sfinimento! così, tu vedi abatantuono che ti mostra come si può essere una famiglia felice abbonandosi a telecom italia, mentre alle tue spalle la linea telefonica nazionale cade a pezzi e nessun "manager" ci investe due lire per metterci almeno una pezza.. siamo così, noi: una maggioranza di persone di poco conto che preferiscono una rassicurazione, piuttosto che la sicurezza vera e propria.. e ci siamo scelti un governo che, più che mai, fà al caso nostro! 

se avete cinque minuti di tempo, date un'occhiata a questo video: l'ho trovato sul blog di beppe grillo e spiega piuttosto bene lo stato delle telecomunicazioni nel nostro bel paese. da domani, la pubblicità di abatantuono, la vedrete con occhi diversi! statemi bene..


lunedì 11 maggio 2009

problemi nello sviluppo

se ogni tanto vi capita di vedere annozero, sapete sicuramente di chi si tratta: da bambino deve averne passate tante, se no non si spiegherebbe una crescita come la sua, tormentata da ansie, repressione e speranze infrante! è "la bocca del padrone" nelle tribune libere, quelle dove il padrone non si fà certo vedere.. quelle dove si usa fare la fatidica "seconda domanda". sentirlo difendere a spada tratta l'indifendibile, mi provoca un senso di disgusto che mai avevo provato prima. consiglio: se non lo avete mai visto, aspettate la prossima puntata di santoro e.. poi magari mi fate sapere. statemi bene.

sabato 9 maggio 2009

toccare il cielo con un dito.. medio.

pensa te cosa si inventano..

per quanto mi riguarda, un bambino nasce nel momento in cui viene reciso il cordone che lo teneva in vita, all'interno del ventre materno. di conseguenza ritengo che l'aborto non sia omicidio, come sostengono certe persone, bensì un valido "strumento", almeno quando è frutto di riflessioni e decisioni ponderate. se dovessi scoprire che il figlio che aspettiamo (ipotesi) dovesse essere affetto da malformazioni gravi o da altre patologie non curabili, le quali non gli permetterebbero di poter diventare autosufficiente, nè di condurre un'esistenza normale.. beh.. è logico che l'amore per un figlio sarebbe indistinto, non condizionabile, ma proprio per un atto d'amore desidererei mettere subito fine a quella futura vita, prima che possa ulteriormente generare sofferenza (più che nei genitori, nella creatura stessa). non ho problemi a dirlo. o nel caso non potessi provvederne al mantenimento.. non lo sò, anche perchè certe situazioni bisogna viverle per capire, mica si può trattarle così a mente lucida.. resta il fatto che, per come la vedo, un feto non è cosciente di ciò che lo circonda, così come non si rende conto di essere vivo.. non percepisce sè stesso. penso che nessuno possa affermare di avere ricordi del momento in cui vide per la prima volta la luce, nessuno. anche per questo ritengo che siano solamente ottuse menate da cattolico. il rispetto per la sacralità della vita, a volte, passa attraverso decisioni che nessuno si augurerebbe mai di dover prendere.. è ingiusto, ma è così. detto questo.. niente, volevo solo buttare giù due righe per introdurre a quella interessante immagine di poco più su.. statemi bene, auguri e figli maschi.  

manda: segno di lei e segno di lui

se qualcuno tra di voi ha mai sottoscritto uno di quei servizi in abbonamento, quelli che per 5 euro la settimana ti inviano una suoneria ed un paio di sfondi sul cellulare.. che negli spot te lo spacciano per regalato, quel cazzo di "gattino virgola".. beh, se qualcuno di voi è mai caduto nella rete dei servizi in abbonamento si vergogni! anche solo un pochino.. non vale la pena regalare il proprio denaro a questa gente, davvero. attirano i più "distratti" con parole che suonano dolci all'orecchio.. come gratis, in regalo.. manda segno di lei e segno di lui e ti risponderà il CONSIGLIERE ASTRALE. stibelini direi! così uno manda il messaggino, perchè è un gesto oramai automatico e si ritrova abbonato. è come salire sul taxi: da quel momento il tassametro comincia a segnare. e se vuoi disdire devi pregare di ribeccare lo spot e di riuscire a leggere le istruzioni in piccolo che indicano la procedura per rescindere dal "contratto". poi ogni settimana cambiano l'animaletto che canta, così ti mandano la merda al cervello e tu non ricordi nemmeno più a quale numero mandare la tua disdetta. sempre ammesso che tu conosca la parola esatta (o codice che sia) per la disdetta.. diciamo che se la sono studiata bene! gli 144 erano la stessa cosa: disservizi venduti a peso d'oro, pressando i giovani con metodi di propaganda invasivi. i signori che gestiscono questo racket hanno la faccia come il culo ed il senso della decenza di una baldracca! arrivano a venderti una cosa che si chiama "suoneria incrementale", che consiste di una suoneria che comincia a basso volume e procede aumentando. 5 euro a settimana. bene, magari a qualcuno sarà sfuggito, ma la suoneria incrementale è una funzione già presente nella stragrande maggioranza dei modelli di cellulare in circolazione! 5 euro a settimana per una cosa che ho già!! e qualcuno l'avrà di sicuro acquistata, anzi.. "ricevuta in regalo"..

datemi retta: scaricate dalla rete, affidatevi al peer-to-peer, bearshare, e-mule. volete una suoneria particolare? prendi dal web e metti nel telefonino. vuoi un giochino per passare il tempo? prendi dal web e metti nel telefonino. vuoi video divertenti, foto, sfondi, applicazioni..? io non amo i cellulari in modo particolare, però qualche tempo fà mi era venuta la fissa di "personalizzare" un po' il mio. volevo scaricare uno o due giochetti java e vedere se era possibile riuscirci senza dover per forza regalare soldi al gattino virgola. dunque ho avviato bearshare e digitando "giochi java", mi sono trovato innanzi una lista infinita di titoli tra cui scegliere. e non parlo di un videogame per titolo/link, bensì di file archivio con botte di 200 o 300 giochini diversi ciascuno! in cinque minuti avevo già terminato la fase "prendi dal web" e senza accorgermene mi sono ritrovato 500 giochini a disposizione. poi, tramite infrarossi, ho trasferito quelli che mi piacevano sul cellulare. non possiamo permettere agli sciacalli di approfittare così spudoratamente dell'ingenuità e del denaro altrui. io non voglio incitare la gente al crimine, perchè i governanti fanno le leggi in modo che la condivisione diventi reato, voglio solo che certe persone non si lascino fregare ed approfittino dell'alternativa, specie quando è un'alternativa che non lede il diritto di nessuno e che a nessuno nuoce. poi, se ci tenete tanto a scialaquare, i 5 euro li potete spendere comunque, magari comprando un piatto di pasta per chi ha fame!

d.n.r.

l'italia che annega in due dita d'acqua.. quello che per gli altri è poco disturbo, per noi è un muro insormontabile! sembriamo cani che si stupiscono delle proprie scorregge, o qualcosa del genere.. 

per carità, lo so anch'io che le menate sul testamento biologico non fanno più notizia da qualche tempo, certo che lo so. però ieri notte stavamo riguardando alcune puntate di "e.r. medici in prima linea" ed ho notato ciò che da sempre avevo sotto gli occhi senza accorgermene: i film e le fiction statiunitensi ci hanno da tempo abituati al concetto di "d.n.r." che significa "da non rianimare". ci hanno abituati, ok, ma pare che qualora si cerchi di applicare tale criterio alla realtà del nostro paesello, subito ci si scandalizzi, restando basiti per l'inadeguatezza che ci caratterizza e per la nostra innata chiusura rispetto alle "novità".. quello che da noi è stato definito omicidio o eutanasia, negli u.s.a. è quotidianità. sì perchè da loro viene riconosciuta la libertà dell'individuo di poter decidere (almeno) della propria esistenza. se non voglio essere curato, nessuno si deve permettere di impormi una terapia! tanto più che le prestazioni ospedaliere hanno prezzi considerevoli e, anche se in italia esiste la mutua, rimane che queste spese ce le si sobbarca tra tutti, attingendo al grano dello stato. e già che non navighiamo nell'oro.. e già che facciamo tagli all'istruzione per racimolare due lire.. beh, magari sarò strano io.. ma mi pare logica di base, questa.. mi pare fondamento di libero arbitrio. non voglio tornare sull'argomento, ma basta riflettere sulla vicenda degli englaro per capire che certe volte la morte causa meno sofferenza della vita. ma la presenza (scomoda ed ingombrante) del vaticano sul nostro territorio, è un fatto lesivo del diritto del cittadino. la chiesa pretende di mettere bocca negli affari dello stato laico, senza averne alcun diritto.. allora da domani anche noi decideremo dei cazzi loro.. che i preti si sposino, che il venerdi si faccia il barbeque e se mai il pesce al sabato: aperitivo in qualche sushi bar così si và a ballare senza troppa roba sullo stomaco! buffoni, ecco cosa siamo. gli inconsapevoli giullari dell'eurozona. e dall'america importiamo tutto, tranne quello che ci serve, ovviamente..

venerdì 8 maggio 2009

rende l'idea

questa è una immagine che rappresenta appieno il quadro della situazione. una immagine che spiega meglio di mille parole la condizione della povera signora veronica! la gente magari non ci pensa, ma deve aver sopportato fin troppo, quella donna, durante gli anni trascorsi al fianco di quel buco nero di egocentrismo che è il cavaliere! le manie di silvio la hanno portata alla esasperazione: e a causa dell'ennesima "gocciolina" il vaso è traboccato. "basta, non resisto, voglio il divorzio". pensate che le ombre della vita e dei vizietti del presidente siano frutto di un bolscevico complotto? diffamazione pura e semplice? io un pochino ci ho riflettuto: se veronica ha deciso di affrontare il divorzio da un coniuge influente come mr.B, rinunciando ai privilegi di cui godeva per via della propria posizione.. beh, se ha deciso di avventurarsi per il sentiero che sapeva essere il più impervio, avrà avuto una motivazione più che valida.. suppongo.. altro che prendersela con santoro. a clinton, per un pompino da una donna adulta e consenziente, gli hanno fatto il culo quadrato. perchè allora a berlusconi, che ha strane frequentazioni di ragazze minorenni, non gli si deve chiedere conto di nulla?? si sà: nel nostro paese le domande sono considerate scomodi sgarbi. abbonatevi a "il giornale" e prendetevela con santoro. non vi dovete preoccupare di nulla, l'italia è un paese libero, fatto di gente libera, con un'informazione libera! citatemi una percentuale.. catatonico pendo dalle vostre labbra..

non è gente, è una patata bollente..

è tale e quale al gioco che si faceva da piccoli: la patata bollente ce la si rimbalza uno con l'altro.. nessuno, ovviamente, se la sente di stare sotto e così ci si palleggia le responsabilità. ma queste non sono solo responsabilità, sono persone. reali e disperate. diverse negli usi ma biologicamente identiche a noi: tutti nati sotto lo stesso cielo, tutti figli della stessa sudicia meretrice.. 

il mondo intero esprime il proprio disprezzo per il comportamento delle autorità italiane. 225 disperati. molte donne, molti bambini. il loro sos viene raccolto e ci si reca sul posto ma poi.. si stà lì ad aspettare. cosa? ordini. modalità di ingaggio. già, perchè con le nuove disposizioni del governo, ci siamo sentiti moralmente a posto ed abbiamo rispedito i migranti dritti all'inferno da cui credevano di essere riusciti ad evadere. è la situazione migliore, dicono. lontano dagli occhi, lontano dal cuore.. noi li rimandiamo indietro, e se il paese verso cui li indirizziamo non rispetta più di tanto i diritti umani, pazienza. l'importante è non interessarsene, così potremo andare a letto senza troppi pensieri! clandestinità che diventa reato di per sè e addestramento alla giustizia fai-da-te. reclutare delatori tra la gente comune: medici ed insegnanti diventano spie al soldo dell'intelligence di palazzo chigi. si ritorna alle leggi raziali, all'odio che si fà paura, che si fà intolleranza e poi violenza. l'onu ci condanna e maroni, giulivo, si bea di quella che per lui e la sua gente è una grande vittoria. una conquista di democrazia e libertà, che costituirà un precedente in base al quale agire, da ora in avanti. per colpire al cuore il racket degli scafisti, dice maroni.. e la ciliegina sulla torta? i posti riservati ai milanesi sulla metro.. il problema è che i leghisti non sono mai contati un cazzo come individui e come forza politica, ma a 'sto giro mr.B gli ha praticamente lasciato carta bianca e quelli si sono sentiti in dovere di parlare, dichiarare.. stronzate fuori dall'ordinario, quelle che dichiarano! parlano per slogan, rutti e luoghi comuni.  praticamente com'è andata? è andata che quel menomato ha illustrato questa sua simpatica proposta ai giornalisti.. poi i giornalisti la hanno riferita agli italiani. giusto il tempo di realizzare il concetto e subito è piovuta una valanga di merda addosso al povero esponente della lega, convincendolo a ritrattare immediatamente: scherzavo, mica dicevo sul serio, dai..! 

distinguere servizi pubblici per razza, colore o religione.. e pensare che fù proprio in ambito di trasporto pubblico che si videro nascere i primi movimenti per l'eguaglianza di diritto tra gente di colore e gente bianca, negli stati uniti, mezzo secolo fà.. nulla di nuovo in fondo.. noi italiani siamo perennemente in contro-tendenza, quando si tratta di civiltà.. 

(wil, mi attizzi quando fai il moralista!)

aspettando la champions (una mano sul cuore e l'altra sui coglioni)

abbiamo sofferto. abbiamo sofferto molto e molto a lungo. ma preziosi ha deciso di investire risorse ed ha rimesso in piedi la vecchia signora come l'ovetto sbattuto dopo una nottata brava. le ha ridato dignità e onore. quest'anno il genoa stà lavorando sodo e stupisce di domenica in domenica. senza avere ronaldi e ronaldinhi, spice boys e spice girls.. senza imperatori. a noi basta un principe. la paura fà 90, la vostra fà 22! grazie presidente, grazie mister. grazie ragazzi.

ps: e la coppa italia delle giovanili, vinta a marassi ieri l'altro? mica ci si sputa sopra, no?!

audace il quarto re magio!

finanza ed economia.. io non ci ho mai capito un cazzo, sono sincero. investimenti, azioni, obbligazioni, nasdaq, mibtel..  crack finanziari che mettono in ginocchio intere nazioni.. e chi ne è stato causa, invece del carcere si ritrova un "buono uscita" milionario. la sola cosa che mi è chiara di questo universo parallelo: bancarotta (fraudolenta o meno) ed usura sono requisiti essenziali per il curriculum di un banchiere. se poi ci fosse pure una mezza interdizione da esercizio in pubblio ufficio.. non può che giovare! ripeto, io di queste cose capisco ben poco. ad esempio non mi è chiara la situazione in cui, ad oggi, versa il gruppo fiat con quell'audace a.d. del marchionne, che pare uno dei re magi.. non mi è chiaro come possano esserci fila di operai cassaintegrati da una parte, mentre marchionne acquista i marchi di mezzo mondo dall'altra.. noi, con le pezze al culo, che facciamo la carità agli americani con i nostri quattro spiccioli.. e poi pure ai tedeschi?! e poi le voci che se si comprerà opel, magari un paio di stabilimenti italiani potrebbero doversi chiudere.. o magari li chiudiamo all'estero, ai crucchi. tanto son crucchi, che ce ne frega a noi?! idem per lo yankee. non capisco come cazzo possa, fiat, assorbire altri marchi, ma non aver modo di potersi permettere i propri operai, sforbiciando puntualmente l'organico senza troppi complimenti? sono meccanismi che solo i grandi manager riescono a comprendere, arti che solamente loro sono in grado di padroneggiare! ancora oggi mi domando come possa accadere che un imprenditore a caso, un mr.B per esempio, accumuli 7000 miliardi di lire di debito ed avere comunque un tenore di vita da sultano ed una perenne disponibilità di capitali? diceva bene grillo: "io dovevo 300 mila lire a uno, mi dormiva sul pianerottolo se non glieli ridavo". fanno i manager col grano degli altri. bisogna che qui ci si dia una svegliata dal torpore, bisogna prendere esempio dagli altri paesi europei: quando un dirigente decide di lasciare a casa un tot di lavoratori, quando decide tagli di personale per fare risparmiare quattro soldi alla società, lo si prende in ostaggio e lo si fà cagare nei pantaloni fino a che non torna sui propri passi e magari si decide a ponderare un pochino di più questo genere di scelte strategiche. senza violenza, logico. si parla guardandosi negli occhi e si ragiona, perchè è troppo facile liquidare le persone senza doverle direttamente affrontare! infatti si è dimostrato che il potere delle multinazionali è impressionante, ma quello degli operai incazzati è di gran lunga più.. come dire.. influente.

lunedì 4 maggio 2009

silvio e i suoi vizietti..

veronica ha chiesto il divorzio. ha le sue buone motivazioni per farlo. silvio è nel panico. questo perchè sà che veronica è a conoscenza di certe sue manie. allora silvio pensa: chi picchia per primo, picchia due volte! e comincia a spalare merda addosso alla futura ex-moglie.. è una bella favoletta, ma travaglio ve la racconta sicuramente meglio di come possa fare io.