martedì 31 marzo 2009

in missione per conto di dio.. in missione per il conto corrente mio..

se lo contendono i talk show, le ragazzette assatanate e pure le associazioni cattoliche.. le uniche che se lo contendono un po' meno sono le squadre di calcio. di chi stiamo parlando? ma è ovvio.. dell'eletto, dell'illuminato, del predicatore del verbo: nicola legrottaglie! lo si è visto, nell'ultima settimana, palleggiato tra i diversi salottini-vetrina di mediaset e rai.. lo si è visto, qualche sera fà, seduto da chiambretti a raccontare la sua esperienza di fede.. con quel bulicciodaculo di cecchi paone che gli faceva da contraddittorio.. tipo "la monaca e la troia".. eh sai, la par condicio.. e raccontava del giuramento che fece innanzi al signore: "signore iddio, se tu mi fai diventare calciatore di serie A, io predicherò la tua parola ai quattro angoli del mondo".. e il signore lo esaudì, così oggi si ritrova in missione per conto di dio, come i blues brothers, e pellegrinando di emittente in emittente, diffonde il suo messaggio di speranza e di fede all'italico popolo.. si perchè in un passato non troppo lontano, durante un ritiro (con la squadra) spirituale, in qualche sperduto eremo, si impegnò in un filosofeggiamento che lo scosse nel profondo. si accorse di avere tutto dalla vita, ma questo tutto non colmava il vuoto che il povero asceta si portava dentro.. e allora fu la presenza del signore a colmare quella distanza infinita.. così ora, fai zapping e te lo devi sorbire mentre predica la castità prematrimoniale e tanti altri valori dei bei tempi che furono.. roba che ratzinger è meno bacchettone! morale della vicenda: riscoprire la fede e sbatterla in faccia ai media frutta apparizioni e di conseguenza denaro. si vede che col calcio cominciava a buttargli male e allora ha trovato una valida alternativa agli allenamenti.. io posso capire che certa gente senta il bisogno di credere per forza in qualcosa, anche se di favole si tratta.. posso capire che a certa gente urgano risposte agli interrogativi dell'esistenza, anche se di dogmi si tratta.. ma se uno rispetta la sacralità della fede, non la strumentalizza in questo squallido modo, sbattendola in faccia alla nazione e intasandovi l'etere.. per carità, se stò dicendo cazzate ditemelo, ve ne prego.. però non è stata una brutta pensata, quasi quasi.. già che al momento sono disoccupato, potrei ritrovare un po' di cristo pure io.. in missione per conto di dio.. in missione per il conto corrente mio..

Nessun commento: