giovedì 22 dicembre 2016

Bisogno di un confessionale..



E' gia' da qualche tempo che sento il bisogno di farlo.. prima i sogni, poi i ricordi che riemergono, poi ancora i sogni.. questa sera devo andare a trovare Sally.
Da quando non c'e' piu' sto uno straccio.. piango di nulla, ho alti e bassi d'umore che neanche le montagne russe.. ho perso il mio equilibrio.
Ed ogni tanto, sento questo bisogno di confessarmi, di andare dove la ho seppellita, in un posto isolato sul lato della collina con la bella vista e dove batte sempre il sole.. mi accendo il joint, stappo la birra.. il primo sorso e' sempre per lei, perche' nonostante fosse un AmStaff le piaceva la birra.. e la sambuca! ahahahah.. poi bevo io e comincio a raccontarle tutto cio' che sento di dover sfogare.. quello che non direi mai nemmeno al mio migliore amico.. e provo a chiederle perdono per come siano andate le cose.. stupido farlo per un cane e non per i parenti, vero? beh, mi spiace..



martedì 13 dicembre 2016

Bear Grylls people..

e' piu' di un anno ormai.. ogni mattina alle sei su discovery max (ora DMAX) vedevo Bear Grylls nelle sue avventure in solitaria in giro per il mondo. il tipo sopravvive in qualsiasi cazzo di posto lo lasciano, mangiando merda, bevendo urina (non sempre sua), facendo insomma ogni genere di cosa (non necessaria, perche' cmq a volte ci prova gusto lui!) per portare un'altra volta il culo a casa.. e questo lo posso solo che rispettare. e prendo appunti.. tanti appunti! 
questo perche'? ovviamente perche' ho la fissa di scrivere, ok, ma specie perche' con i tempi che corrono, di guerre, terrorismo islamico e digitale, apocalissi zombie e virus cannibali, mi sembra meglio farsi un minimo di cultura primitiva su come accendere un fuoco senza accendino, trovare acqua e depurarla, montare trappole e seguire tracce, montare rifugi e conoscere piante buone e cattive.. cose che, se domani mancasse la luce a tutti, io so gia' cosa fare mentre gli altri stanno li a disperarsi e a piangere.. ahahahah.. in casa tengo uno zaino con sacco a pelo, fornello da campeggio, coltello, barra di magnesio, kit depurazione acqua, cordame fino e lenza con ami.. giusto per.. perche' quando succedono le disgrazie, succedono senza tanti avvisi.. 
o meglio, a volte le avvisaglie si avevano gia' da tempo, ma la gente pare non accorgersi mai, fino all'ultimo istante.. io credo sia piu' una forma istintiva di ignorare allegramente i problemi fino a che non ci arrivano tra capo e collo.. ma siamo fatti cosi, no? che ci vuoi fare..??
insomma io vi dico: non so voi, ma io un pensierino a queste cose ce lo faccio, ogni tanto.. lo spazio che occupa uno zaino da "pronta fuga" non e' poi molto.. ed un'oretta di Bear Grylls o Matt Graham la settimana, puo' comunque aiutare piu' di quanto crediate! ;)

lo riconosco..

non sto bene.. dovrei essere meno asociale, anche perche' non lo sono mai stato.. dovrei uscire di piu' ed investire i soldi che guadagno in attivita' costruttive piuttosto che in droga ed alcool, dovrei centrarmi sulla musica, ricomprarmi le macchine e gli strumenti che mi sono venduto negli anni in cui avevo altre priorita'.. dovrei anche adottare un pitbull, perche' sono la mia passione.. ma la morte di Sally mi ha straziato, continuo a sognarla che e' li, viva.. ed io che so di non vederla da tempo, ma non capisco perche' la avrei abbandonata e sto male.. poi mi sveglio e sto peggio.. avrei mille amici ma in tutti ho trovato un motivo per tagliare i ponti.. e piu' sto solo e meglio ci sto.. e meno mi ricordo come era convivere con una ragazza o con un amico.. ho una famiglia composta da ormai poche persone, ma una e' mia madre e non ho piu' un briciolo di rispetto per lei ed il suo essere bugiarda compulsiva.. odio i manipolatori, specie se lo fanno male.. e l'altro e' il suo fratellastro, mio zio.. quello con cui vivo, perche', per fortuna, mia madre ha trovato un uomo superficiale e falso quanto lei, con cui va d'accordo e convive.. lusso! dopo una vita di patrigni improbabili e mezzi uomini per casa, che in teoria avrei dovuto chiamare "papa", sono felice abbia messo la testa a posto e trovato un uomo definitivo! io sto con mio zio perche' da solo non sa stare al mondo, lo hanno viziato tanto fino da bimbo, cosi si ritrova che e' un inutile senza un amico e senza famiglia sua, a 53 anni.. e mo' pure senza patente per via dell'alcool, cosi io gli dovrei pure fare da autista quando deve muoversi.. e fino a che mi dava lavoro era ok, ma adesso che e' finita la stagione estiva, preferisco allontanarmi dalla famiglia e dai problemi che comporta.. problemi che si creano soli.. perche' se fossero cose importanti darei il sangue, ma per le stronzate, ho gia' i miei cazzi, grazie! detto questo, nemmeno so piu' cosa volevo dire all'inizio, ma penso sia piu' un flusso di pensieri tipo scrittura zen.. dove scrivi senza pensare a cio' che stai scrivendo e a come tu lo stia facendo.. non sto bene.. me lo dicono e a volte me lo dico pure da solo, ok.. ma io mi sento una cazzo di meraviglia dal punto di vista morale!! ammetto che a volte riuscite a convincermi quasi di aver sbagliato strada, ma solo quei giorni in cui sono triste di mio.. poi basta una giornata di sole o una parola di un amico.. e subito mi inculo a tutti one more time! ahahaha io ci provo ad essere sempre positivo.. io vorrei essere un raggio di sole che scalda la gente che mi incrocia per strada.. vorrei.. ma la vita me lo sta mettendo sempre piu' difficile.. io cerchero' di aiutarmi di piu'.. ma da solo e' dura..

giovedì 8 dicembre 2016

non sono cattivo, e' che mi disegnano cosi..

Per tutti coloro che non mi conoscono e per parte di coloro che invece si, mi sembra doveroso dare una spiegazione del perche' io sia diventato tanto lunatico e, spesso, stronzo. Non voglio fare un riassunto di tutti i miei problemi e/o dei traumi che possono avermi portato ad essere cosi, ma solo raccontare alcune cose che possono aiutare a fare chiarezza su certe ombre della mia personalita'.
Il fatto e' che io non ho mai avuto una famiglia, convenzionale, come quella che la maggior parte di voi ha. Io sono figlio di genitori divorziati ad 8 mesi dalla mia nascita, ho sempre vissuto con mia madre e la sua famiglia, siccome mio padre era un viveur che aveva 3 famiglie in giro per il mondo.. ho parlato per la prima volta con mio padre ad 11 anni, perche' lui nei miei ricordi prima era solo due gambe lunghe. Sono stato ospite a casa sua (a Mallorca) per due settimane, dopodiche' lo rividi nel 1999, per 20 giorni, ospite suo con un amico, quando gia' conviveva con la terza moglie. Ho avuto molti patrigni inutili e posso dire che mai mi sia mancato realmente un padre, perche' non sapevo cosa fosse.. e cio' che non conosci non ti manca. Ma crescendo mi sono accorto di tutto cio' che avrebbe dovuto insegnarmi un padre e che, invece, cercavo nella compagnia di amici piu' grandi.
Ho fatto mille sbagli, sono stato un tossicodipendente (non mi sono mai bucato ma ho fumato eroina su carta stagnola per un paio d'anni), un alcoolizzato (circa un anno a ritmo di una bott di vodka con lemon o whisky con cola al giorno) e tutto il peggio che puo' esistere.. ma solo per un periodo. Mi sono tolto ogni genere di curiosita' ma ho sempre reciso il cordone che mi legava per tempo, uscendo da brutte situazioni che altri amici stanno ancora vivendo. In italia avevo bruciato molte occasioni, cosi decisi di raggiungere mia madre e mio zio, che da tre anni avevano deciso di stabilirsi a Mallorca. Mio padre viveva qui, dove pure sono nato io, percio' era convinto di poterlo venire a trovare e di poter stabilire un contatto padre-figlio, che prima non avevo mai avuto.. ma due settimane prima della partenza, la mia sorellastra dall'Uruguay mi dice che papa' e' morto da due anni e che la sua donna non ce lo ha detto perche' non sapeva come contattarci. Vabbe, arrivo qua, mi stabilisco, con la mia bimba Sally, un AmStaff che ha vissuto con me 11 anni di vita e che ho sempre amato alla stregua di una figlia! Ma dopo due anni Sally contrae la leishmaniosis, comincia a perdere forze negli arti posteriori, io cerco di curarla per quel disturbo, ma subito subentrano altri sintomi e la diagnosi e' infausta. Comincio la cura per la leishmaniosis (tipo una cura per hiv ma in versione canina) e questa le abbassa le difese immunitarie lasciandomi passare intere notti sveglio ad asciugarle il sangue che le usciva dal naso soffocandola e ad assistere impotente alla crescita di un vecchio tumorello al collo, che a causa della cura si fece enorme tipo collare. L'ultimo giorno Sally non riusciva piu' nemmeno ad abbaiare ed hop dovuto fare la cosa che piu' mi e' costata in questa vita.. chiamare il veterinario per farla sopprimere. Nell'istante in cui la siringa le iniettava il liquido, la tenevo stretta.. ed ho sentito la morte. La ho sentita andarsene tra le mie cazzo di braccia.. Da quel momento si e' rotto qualcosa in me.. e non so se potro' riaggiustarlo..
Nel frattempo ho perso mia nonna, che soffriva di demenza senile acuta da tre anni, ho perso un caro amico.. ed ora sono qui. Ancora in piedi nonostante tutto, ma con i nervi cosi a pezzi che ormai e' apatia e zero sorpresa. In piu' le uniche due persone che mi restano come famiglia (mia madre e suo fratellastro, mio zio) sono rispettivamente una bugiarda compulsiva ed un hikikomori..
Detto questo, io sto comunque qui, con una battuta pronta ed un sorriso sempre pronto, perche' vorrei che la gente mi vedesse come l'incarnazione della presa bene e della felicita'.. ma a volte cedo.. e vi chiedo scusa per questo..

lunedì 28 novembre 2016

La politica del futuro.. (manifesto del condivisismo)

Le cose non vanno bene, su questo credo si possa essere tutti d'accordo. Trump e' il nuovo presidente degli USA, i mercati oscillano nevrotici a causa della natura stessa del sistema economico che abbiamo adottato, rinascono partiti con ideologie filo-naziste e fasciste, si fa la guerra ai paesi arabi bombardando dall'alto e la gente risponde nel solo modo che gli e' possibile, facendosi saltare per aria nelle nostre citta' o andando in giro con un furgone sulla passeggiata mare investendo gente. I governi ascoltano le tue telefonate e le videocamere nelle strade, a volte, registrano anche l'audio (che viene conservato 48 ore nel caso le autorita' di polizia ne richiedessero copia). Scie chimiche per il controllo del clima e forse anche della popolazione, vaccini che fanno piu' male che bene e probabili voci di installazioni lunari di cui e' meglio la gente non chieda.. se uno vuole trovare del marcio nella quotidianita', lo trova senza sforzo, i poli si stanno sciogliendo e basterebbe poco per far si che le cose vadano meglio, ma non lo si vuole fare perche' non rende economicamente. Questa e' follia pura, follia di massa pura e dura!
Nell'armadio tengo uno zaino in cui ho radunato alcune cose utili in caso di dover lasciare casa al volo, come sacco a pelo, coltello, ami e lenza per pescare, corda, accendino e barra di magnesio, purificatori per acqua ed altre cazzatine.. beh, questo lo faccio perche' certi giorni arrivano notizie che fanno pensare che le cose vadano a puttane da un momento all'altro.. e quando succedera' sara' rapido, non e' che ci arrivera' telegrafato con cortesia.. le cose non vanno bene perche' le vecchie ideologie hanno fallito, ma non si e' voluto cercare un modo piu' efficace e sostenibile di stare al mondo e di fare le cose. Fascismo, Comunismo, Repubblicani, Democratici, tutta roba che ha fatto il suo tempo, ci si e' provato ma non ha funzionato, non ha risolto problemi se non crearne altri. Serve pace, prosperita' e un pezzettino di pianeta PER OGNUNO. La parola chiave per il futuro e' CONDIVISIONE. Non pero' il tipo di condivisione del comunismo, fallimetare perche' non siamo tutti uguali ed abbiamo differenti necessita' ed esigenze l'uno dall'altro, ma un tipo di condivisione in base a quanto ciascuno necessita per vivere, mettendo da parte invidia e mania di accumulare ricchezze a discapito di terzi. Da polo a polo, da est ad ovest, mettere in condivisione risorse umane e non, per poi suddividerle a livello globale a seconda delle diverse esigenze di ogni popolo ed etnia. Ghiaccio da sciogliere per dissetare gli africani, prodotti vegetali per chi vive su neve e ghiaccio.. beh, cosi e' estremamente semplicistica, ma rende l'idea. Se ho abbondanza di una cosa, la metto in condivisione e a mia volta approfittero' di parte delle condivisioni altrui. Non mancano certo idee e mezzi perche' questo progetto possa essere portato a termine. Installare in ogni nazione un centro raccolta e distribuzione, per poi arrivare al locale e al dettaglio. Mettere da parte l'esplorazione spaziale ed usare quei fondi e quei cervelli per salvare il nostro pianeta, invece che pensare solo a dove poter andare dopo, quando avremo esaurito ogni risorsa della Terra.
Il cambiamento non avviene mai dalla sera alla mattina, ma non abbiamo piu' il lusso di poter attendere con pazienza che la gente capisca.. cosi come non possiamo pretendere che chi guadagna cifre astronomiche sfruttando le risorse del pianeta, decida di per se di smettere di far soldi per un improvviso risveglio altruistico. Bisogna agire! Serve un finale stile V per vendetta o Fight Club, serve che il popolo si dia una svegliata, che rovesci con la forza i ricchi e potenti e che si distribuisca da se le loro ricchezze requisite. Il loro potere e' estremamente relativo ed estremamente fragile. Basta un soffio a farli cadere, ma loro badano bene dal fartene rendere conto. Serve un leader, un'ispiratore, che guidi nella giusta direzione la rabbia e le forze del popolo, verso chi ha perso la propria umanita' in nome del capitalismo e dell'accumulo di ricchezze in un mondo dove la gente muore di fame e sete.. Be water my friend.. Be a fuckin'wild river, my friend..!!


Honey, I'm baaaaaaaaaack!!

Operazione "plug off".. mi sono tolto da facebook per qualche tempo, ho fatto un account twitter (per vedere di cosa si tratta, siccome mai ne ho avuto uno) e voglio riprendere in mano il blog.. ci tenevo tanto, anni fa.. mi prendeva bene sta cosa di fare tipo il giornalista, raccontare fatti che non andavano bene e commentare la realta' che mi circondava.. poi pero', le molte delusioni dalla politica e dall'attualita', una volta resomi conto che la mia voce era solo un sospiro che il vento si portava via senza nemmeno che avesse raggiunto il pubblico.. beh, mi fece mollare tutto. Ma adesso lo impostero' piu' come un diario personale, piuttosto che una pseudo-testata giornalistica di basso livello ed estremamente di parte nel commentare i fatti.. vediamo come va e se ci sara' qualcuno che avra' voglia di dedicargli qualche minuto della prorpia vita e leggerlo. Un abbraccio. Wil.